Gin Glacialis

35,00 

Produttore: Distilleria Levi Saint roch

Prodotto in: Italia

quantità: 1l

Descrizione

ll Gin Glacialis, un distillato dry, fine, chiaro e deciso, ottenuto dall’infusione e successivamente dalla distillazione in quantità limitate di bacche di ginepro spontaneo, un’altra eccellenza che nasce tra le montagne incontaminate della Valle d’Aosta.

Prodotto dalla distillazione in alambicco discontinuo a bagnomaria di ginepro selvatico del Monte Bianco colto a mano. Nel calice a tulipano si manifesta limpido e cristallino, concedendo all’olfatto raffinate ed intense note di ginepro. Sorso deciso e coinvolgente.

Perfetto per la miscelazione e per il più classico Gin Tonic.

Ingredienti

Infusione di solo Ginepro in Alcol

Storia Produttore

La storia dei famosi liquori Saint Roch della Valle d’Aosta si intreccia con quella della famiglia Levi. Alla fine dell’800 Guglielmo e Angelo Levi, discendenti di una stirpe di famosi grapat di Campodolcino, fondavano ad Aosta la distilleria omonima, la più antica della Valle.
Ma chi erano i grapat? Questi umili ma sapienti artigiani erano specialisti della distillazione che, in inverno, scendevano dai monti per scegliere le migliori vinacce. Il loro lavoro era complesso e laborioso: bisognava andare di villaggio in villaggio a selezionare con cura i vigneti, vedere la terra e l’esposizione, controllare i vitigni, testare il colore, il profumo, la qualità dell’uva. Solo un’uva eccellente dava origine a vinacce pregiate e, quindi, a preziose grappe dall’aroma intenso e deciso. Stabilitosi ad Aosta, Guglielmo produsse una grappa unica: la grappa Sant’Orso, come il santo più celebre della regione, ma anche come il nome del borgo antico, nel centro di Aosta, dove sorgeva la sua distilleria.
Passano gli anni e, nel 1968, Natalina Levi, l’ultima figlia di Guglielmo, fonda insieme al marito le Distillerie Saint-Roch. L’azienda, oramai ingrandita, si sposta a Quart, alle porte di Aosta: le mura medievali dell’antica distilleria lasciano il posto a modernità e tecnologia, da cui continuano a nascere i sapori tipici dei liquori valdostani e il nuovo idromele Pic du Vol.
Una storia lunga decenni, centinaia di prodotti per ogni gusto, con un unico ma importante “fil rouge”: tradizione e qualità.